Come collegare modem TIM |

0
14
Come collegare modem TIM |


Dopo aver letto la mia guida dedicata alle offerte TIM Fibra, hai deciso di cambiare operatore e sottoscrivere proprio una delle offerte che la celebre compagnia telefonica italiana dedica ai nuovi clienti. Completata l’attivazione online, hai ricevuto la visita a domicilio di un tecnico TIM che, oltre a consegnarti il tuo nuovo router, ha effettuato la prima configurazione e verificato che tutto funzionasse correttamente. Adesso, però, hai deciso di cambiare posizione al tuo modem TIM e, dopo aver scollegato tutti i cavi, ti sei reso conto di non avere la minima idea di come questi ultimi debbano essere collegati per il corretto funzionamento sia della connessione Internet che dei tuoi apparecchi telefonici. Ho indovinato, vero? In tal caso, non preoccuparti e lascia che sia io a spiegarti come fare per riuscire a sistemare la situazione.

Se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo libero, posso indicarti come collegare modem TIM, a prescindere dal modello di dispositivo in tuo possesso. Per prima cosa, ti dirò come collegare il modem alla rete telefonica e alla rete elettrica, dopodiché ti indicherò la procedura dettagliata per collegare a quest’ultimo sia i telefoni di casa che il tuo computer. Inoltre, ti spiegherò brevemente come accedere al pannello di configurazione del router per poter modificare le impostazioni di tuo interesse.

Se non vedi l’ora di saperne di più, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e passiamo subito al nocciolo della questione. Coraggio: mettiti comodo, prenditi tutto il tempo che ritieni necessario e leggi con attenzione i prossimi paragrafi. Individua il modello di modem in tuo possesso e ti assicuro che, seguendo per filo e per segno le indicazioni che sto per darti, riuscirai sia a collegarlo alla rete di casa che a collegarci tutti i tuoi dispositivi. Buona lettura!

Indice

Collegare modem TIM Fibra

Collegare il modem TIM alla propria linea di casa è una procedura semplice che richiede pochi minuti di tempo e che può essere effettuata in autonomia, anche senza l’intervento di un addetto della compagnia telefonica o di un tecnico esperto.

Se con l’attivazione dell’offerta di TIM da te scelta ti è stato fornito il modem TIM Fibra (quello di colore bianco con una linea rossa frontale), prendi quest’ultimo e posizionalo vicino a una presa telefonica a muro, dopodiché prendi il cavo telefonico di colore nero fornito in dotazione con il modem e inseriscine un’estremità nella presa telefonica di casa (senza usare filtri) e l’altra estremità nell’ingresso ADSL/DSL di colore grigio posta sul retro del modem.

Adesso, prendi il cavo di alimentatore e inseriscilo in una presa elettrica di casa, collegando poi l’altra estremità all’ingresso Power del dispositivo. Infine, per accendere il modem, non devi far altro che pigiare l’interruttore d’accensione posto sul retro dello stesso e attendere che i LED siano tutti accesi e di colore verde.

Per quanto riguarda il collegamento dei telefoni, ti sarà utile sapere che questi ultimi devono essere collegati direttamente al modem e non più alla linea telefonica di casa. Per prima cosa, quindi, scollega eventuali telefoni e filtri collegati direttamente all’impianto di casa, dopodiché prendi il tuo telefono principale, posizionalo vicino al modem e procedi al collegamento tra i due dispositivi.

Prendi, quindi, un cavo telefonico, inseriscine un’estremità nell’apposito ingresso del telefono e l’altra nell’ingresso Line 1 posto sul retro del modem. Ti sarà utile sapere che, se la tua offerta prevede l’attivazione di due linee telefoniche, puoi collegare direttamente al modem due apparecchi telefonici. Per farlo, è sufficiente ripetere la procedura descritta per il collegamento del telefono principale, inserendo il cavo telefonico nella porta Line 2. Il secondo telefono collegato, però, squillerà solo se il numero chiamato sarà quello associato alla seconda linea telefonica.

Se hai l’esigenza di collegare più di un telefono alla linea telefonica principale o se vuoi posizionare il tuo unico telefono lontano dal modem, è necessario richiedere l’intervento a pagamento da parte di un addetto TIM che renderà utilizzabili anche altre prese telefoniche del tuo impianto di casa. In alternativa, puoi usare l’applicazione gratuita TIM Telefono per dispositivi Android e iOS che consente di collegare il proprio smartphone al modem e ricevere le chiamate telefoniche direttamente sul cellulare quando quest’ultimo è collegato alla rete Wi-Fi di casa.

Se, invece, ti è stato fornito il modem TIM Hub, devi sapere che il collegamento è pressoché identico a quanto appena descritto per il modem TIM Fibra. Tutto quello che devi fare è scollegare tutti i dispositivi collegati all’impianto telefonico di casa, posizionare il modem in tuo possesso nelle vicinanze di una presa telefonica e prendere il cavo telefonico di colore nero fornito in dotazione con il dispositivo. Inseriscine, quindi, un’estremità nella ingresso DSL del modem e l’altra estremità nella presa telefonica a muro.

Adesso, prendi il cavo d’alimentazione, inseriscilo in una presa elettrica di casa e inserisci l’altra estremità del cavo nella presa d’alimentazione posta sul retro del TIM Hub (quella posta accanto al pulsante d’accensione).

Per collegare eventuali telefoni, prendi un altro cavo telefonico e inseriscine un’estremità nell’apposito ingresso del telefono e l’altra estremità nell’ingresso Linea 1 presente sul retro del tuo modem. Se hai una seconda linea telefonica attiva e un secondo telefono da collegare, ripeti quanto appena descritto usando l’ingresso Linea 2 del TIM Hub. Infine, pigia sul pulsante d’accensione posto sul retro del modem, attendi che tutti i LED siano accesi e di colore verde e il gioco è fatto.

Per ulteriori informazioni circa TIM Hub e il suo funzionamento, leggi il tutorial che ho dedicato interamente a questo modello di modem.

Collegare modem TIM Smart

Modem WiFi TIM: come funziona

La procedura per collegare il modem TIM Smart è identica a prescindere dal modello in proprio possesso. Infatti, nel momento in cui scrivo questa guida, esistono tre modelli di modem TIM Smart: lo Smart Modem Sercomm (di colore bianco con il piedistallo), lo Smart Modem Plus (di colore nero) e lo Smart Modem Technicolor (quello di colore bianco) che differiscono tra loro solo in termini di design.

Per procedere con il collegamento, per prima cosa individua la posizione di tuo interesse, tenendo ben presente che anche il telefono di casa dovrà essere collegato direttamente al modem. Fatta la tua scelta, prendi il cavo telefonico fornito in dotazione con il dispositivo e inseriscine un’estremità nella presa telefonica a muro senza usare filtri e l’altra estremità nell’ingresso DSL del modem.

Se hai un telefono da collegare, prendi un altro cavo telefonico, inseriscilo nell’apposito ingresso del tuo telefono e collega l’altra estremità nell’ingresso Linea 1 del modem TIM Smart. Così come descritto nel capitolo su come collegare il modem TIM Fibra di questa guida, anche per i modelli di modem TIM Smart è possibile collegare un massimo di due apparecchi telefonici, a patto che sia attiva una seconda linea telefonica. In tal caso, inserisci il cavo telefonico del secondo telefono nell’ingresso Linea 2 del modem.

Infine, prendi il cavo d’alimentazione del tuo modem TIM Smart e inseriscine un’estremità nella presa elettrica di casa e l’altra nell’ingresso Power posto sul retro del dispositivo, dopodiché pigia sul pulsante ON/OFF per accendere il modem e attendi che i LED visibili nella parte frontale del dispositivo siano di colore verde, a indicare che il modem è funzionante e pronto all’utilizzo.

Collegare modem TIM al PC

Per collegare il modem TIM al PC hai a disposizione due soluzioni: il collegamento con cavo Ethernet e il collegamento wireless. Qualunque sia la tua scelta, sarai contento di sapere che i dispositivi forniti dalla celebre compagnia telefonica italiana, dopo averli collegati al tuo computer, si configurano in automatico e sono subito pronti per il collegamento a Internet.

Per collegare il tuo modem TIM al computer tramite cavo Ethernet, prendi quest’ultimo (che dovrebbe essere fornito in dotazione con il modem) e inseriscine un’estremità in uno degli ingressi numerati di colore giallo posti sul retro del modem e l’altra nell’ingresso Ethernet del tuo PC.

Se, invece, vuoi collegare il computer al modem mediante Wi-Fi, per prima cosa verifica che il relativo LED del modem sia di colore verde e che il Wi-Fi sia attivo sul tuo computer (in tal caso, potrebbe esserti utile la mia guida su come si attiva il WiFi sul PC).

Adesso, annota il nome e la password della tua rete Wi-Fi visibili accanto alle voci Rete Wi-Fi e Chiave presenti nell’etichetta applicata sulla parte inferiore del modem, dopodiché fai clic sull’icona della rete wireless (le tacchette) presente accanto all’orologio (in basso a destra su Windows, in alto a destra su Mac), fai clic sulla la tua rete Wi-Fi, inseriscine la password nel campo apposito per stabilire il collegamento e il gioco è fatto. Per la procedura dettagliata, ti lascio alla mia guida su come connettersi al Wi-Fi.

Dopo aver collegato il tuo computer al modem tramite cavo Ethernet o tramite Wi-Fi, sei pronto per navigare su Internet. Tuttavia, se vuoi accedere al pannello di configurazione del dispositivo e cambiare alcune impostazioni (es. modificare il nome o la password della rete Wi-Fi), tutto quello che devi fare è avviare un browser Web e digitare l’indirizzo IP del modem (solitamente è 192.168.1.1) nella barra degli indirizzi. Se hai qualche difficoltà nel reperire l’indirizzo IP corretto del tuo modem, segui le indicazioni presenti nel mio tutorial su come trovare l’indirizzo IP del router.

Nella nuova pagina aperta, digita admin nei campi Username e Password e pigia sul pulsante Login per accedere al pannello di configurazione del modem e modificare le impostazioni di tuo interesse. Per approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come configurare modem TIM.



Fonte e proprietario dell’articolo Aranzulla.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.