Come ritagliare un’immagine |

0
42
Come ritagliare un’immagine |


Desideri applicare dei ritagli a un’immagine ma non hai la più pallida idea di come riuscirci con i principali programmi di fotoritocco presenti sulla piazza? Ti piacerebbe ricevere delle “dritte” in merito? E allora lasciatelo dire: sei capitato proprio nel posto giusto al momento giusto!

In questa guida su come ritagliare un’immagine, infatti, avrò modo di fornirti tutte le indicazioni che ti saranno utili allo scopo. E ti dirò di più: oltre a spiegarti come procedere con alcuni programmi di photo editing, come i famosissimi Photoshop e GIMP, ti indicherò anche come riuscire a portare a termine il tuo lavoro adoperando degli utilissimi servizi online funzionanti direttamente dal browser e delle app per smartphone e tablet.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Alla grande! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura delle prossime righe e, cosa ancora più importante, cerca di mettere in pratica le indicazioni che sto per fornirti. Sono sicuro che, seguendo passo-passo i miei suggerimenti, non avrai il benché minimo problema a portare a termine la tua impresa tecnologica odierna. Ti auguro buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Come ritagliare un’immagine su Photoshop

Iniziamo questa disamina vedendo come ritagliare un’immagine su Photoshop, il celebre programma di fotoritocco di casa Adobe che, ti ricordo, è a pagamento: per utilizzarlo, infatti, bisogna sottoscrivere un abbonamento ad Adobe Creative Cloud a partire da 12,19 euro/mese (prima è possibile usufruire di un periodo di prova gratuito di 7 giorni).

Detto questo, passiamo all’azione. Dopo aver avviato Photoshop sul tuo computer, importa l’immagine che vuoi ritagliare nel programma selezionando la voce Apri dal menu File (in alto a sinistra). Dopodiché seleziona lo strumento taglierina dalla barra degli strumenti situata sulla sinistra e seleziona la parte dell’immagine che intendi conservare: per riuscirci, crea una selezione quadrata o rettangolare sulla foto tenendo premuto il tasto sinistro del mouse e “disegnala” con il cursore direttamente sull’immagine.

Successivamente, allarga o restringi la selezione facendo clic sugli angoli del riquadro di selezione mentre tieni premuto il tasto sinistro del mouse e spostando il cursore nel punto desiderato. Dopodiché clicca sul simbolo (✓) per salvare la seleziona fatta.

Se sei soddisfatto del lavoro fatto, seleziona la voce Salva con nome dal menu File di Photoshop e, nella finestra che si apre, digita il nome che vuoi assegnare al file, scegliendone la posizione e il formato di output e clicca sul pulsante Salva per ultimare l’operazione. Semplice, vero?

Per maggiori informazioni su come usare Photoshop e su come ritagliare un’immagine con Photoshop, ti consiglio la lettura degli approfondimenti che ti ho appena linkato, dove ho provveduto a spiegarti anche come scontornare soggetti dalla foto tramite alcuni strumenti inclusi in esso.

Come ritagliare un’immagine su GIMP

GIMP è un programma di fotoritocco gratuito e open source molto facile da utilizzare che permette di compiere qualsiasi tipo di operazione con le immagini digitali, dai semplici ritagli ai fotomontaggi più avanzati. Che ne dici di installarlo subito e scoprire come effettuare il ritaglio di un’immagine utilizzandolo?

Tanto per cominciare, collegati al sito Internet di GIMP, clicca sul pulsante Download x.xx.x e poi fai clic sul bottone arancione Download GIMP x.xx.x directly, che si trova sulla parte destra della pagina. Una volta che il download del file d’installazione di GIMP viene completato, aprilo facendo doppio clic su di esso e segui le istruzioni visualizzate a schermo per portare a termine il setup: su Windows, ad esempio, devi cliccare sul pulsante  e poi su OKInstalla e Fine.

Su Mac, invece, devi trascinare GIMP nella cartella Applicazioni di macOS dopodiché, fai clic destro sull’icona del programma e seleziona la voce Apri dal menu che si apre (questa procedura va fatta soltanto al primo avvio di GIMP, per “scavalcare” le restrizioni applicate da macOS verso i software provenienti da sviluppatori non certificati).

Per effettuare il ritaglio dell’immagine, seleziona lo strumento selezione rettangolare dalla barra degli strumenti collocata sulla sinistra dello schermo e “disegna”, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, un rettangolo intorno all’area dell’immagine che desideri ritagliare. Recati, quindi, nel menu Immagine di GIMP, seleziona la voce Ritaglia alla selezione dal menu che si apre e il gioco è fatto.

Ad operazione completata, puoi salvare l’immagine ritagliata semplicemente recandoti nel menu File di GIMP (in alto) e selezionando la voce Esporta da quest’ultimo. Più semplice di così? Qualora volessi avere maggiori informazioni su come usare GIMP o su come scontornare immagini con GIMP (qualora siano queste le tue intenzioni), leggi gli approfondimenti che ti ho linkato: ti saranno senz’altro utili.

Come ritagliare un’immagine su Paint

Se usi un PC Windows, sappi che puoi ritagliare un’immagine anche utilizzando Paint, il famosissimo programma di disegno digitale incluso in praticamente tutte le versioni del sistema operativo targato Microsoft. Lascia che ti spieghi come riuscirci.

Per prima cosa, devi avviare Paint: se usi Windows 10, digita quindi “paint” nella barra di ricerca che si trova in basso a sinistra e clicca sulla prima occorrenza trovata. Sulle versioni di Windows meno recenti, invece, apri il menu Start (l’icona della bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), clicca sul pulsante Tutti i programmi e seleziona le voci Accessori > Paint.

Una volta avviato Paint, clicca sul pulsante azzurro File collocato in alto a sinistra, seleziona la voce Apri dal menu che si apre e scegli l’immagine che desideri modificare. Dopodiché pigia sul pulsante Seleziona situato in alto a sinistra, crea la selezione rettangolare intorno alla porzione dell’immagine che intendi ritagliare, fai clic destro all’interno della selezione fatta e seleziona la voce Ritaglia dal menu che si apre e il gioco è fatto.

Se sei contento del ritaglio fatto, clicca sul pulsante File situato sempre in alto a sinistra, seleziona la voce Salva con nome dal menu che si apre e poi seleziona il formato in cui esportare l’immagine di output cliccando su una delle voci presenti nel menu che compare a schermo (es. Immagine PNG, Immagine JPEG, etc.).

Per ulteriori informazioni su come ritagliare immagini con Paint, consulta l’approfondimento che ti ho linkato. Sono certo che anche questa guida ti sarà utile.

Come ritagliare un’immagine su Word

Sei giunto su questa guida con l’obiettivo di ritagliare un’immagine su Word? Ti garantisco che non è affatto complicato riuscirci, a patto che tu sappia dove “mettere mano”. Il celebre programma di videoscrittura incluso nella suite Office di Microsoft integra uno strumento ad hoc che permette di ritagliare facilmente le immagini importate in un documento. Lascia che ti spieghi come utilizzarlo al meglio.

Tanto per cominciare, seleziona l’immagine presente nel documento aperto, clicca sulla scheda Formato situata in alto a destra e fai clic prima sul pulsante Ritaglia e poi seleziona la voce Ritaglia dal menu che si apre. A questo punto, non devi far altro che effettuare il ritaglio tramite gli angoli del riquadro di selezione che è comparso.

Se sei soddisfatto del ritaglio fatto, dai Invio sulla tastiera per salvarlo e, quando sei pronto per farlo, salva le modifiche apportate al documento selezionando la voce Salva dal menu File.

Come ritagliare un’immagine online


Come ti dicevo in apertura della guida, è possibile ritagliare immagini online sfruttando a tale scopo dei servizi Web pronti all’uso. Uno dei migliori sulla piazza è iLoveIMG, che è facile da utilizzare e non mette a rischio la privacy degli utenti, dal momento che non conserva per molto tempo le immagini caricate sui propri server.

Prima di illustrarti il suo funzionamento, ci tengo a dirti che, pur essendo utilizzabile senza registrazione, creando un account gratuito è possibile modificare immagini che hanno una dimensione massima di 90MB (anziché di 50MB); abbonandosi alla versione Premium di iLoveIMG (a partire da 6 euro/mese) è possibile lavorare su immagini che hanno dimensioni massime fino a 1GB e usufruire di molti altri vantaggi indicati qui.

Per usare iLoveIMG, collegati alla sua pagina principale, clicca sul pulsante Ritagliare immagine e poi fai clic sul bottone Seleziona immagini per selezionare l’immagine che intendi ritagliare o, se preferisci, trascinala direttamente nell’area rilascia le immagini qui. Ti ricordo che puoi anche modificare foto precedentemente caricate su Google Drive o Dropbox: basta cliccare sulle icone dei servizi in questione e accedere ai file salvati nella “nuvola”.

Dopo aver caricato l’immagine di tuo interesse, sposta il rettangolo di selezione nella posizione desiderata, così da eliminare la porzione d’immagine che volevi ritagliare. Se il risultato finale ti soddisfa, clicca sul pulsante Ritagliare immagine collocato in basso a destra e attendi che venga scaricato il file di output. Hai visto che non è stato poi così difficile ritagliare una foto online?

Ci sono tantissimi altri servizi per tagliare foto online: consulta l’approfondimento che ti ho linkato per fare la loro conoscenza. Sono sicuro che troverai tante altre soluzioni adatte alle tue esigenze.

App per ritagliare un’immagine


Se agire direttamente dallo smartphone o dal tablet, dai un’occhiata alle seguenti app per ritagliare foto: sono sicuro che ne troverai qualcuna che ti tornerà utile per ritoccare i tuoi scatti in mobilità.

  • Snapseed (Android/iOS) — è una famosa app di photo editing sviluppata da Google che è caratterizzata da un’interfaccia “pulita” e al tempo stessa ricca di funzioni, compresa una che permette di applicare dei ritagli alle proprie foto.
  • Pixlr (Android/iOS) — quest’applicazione gratuita comprende una funzione specifica per ritagliare immagini. La versione free di Pixlr è caratterizzata da banner pubblicitari rimovibili acquistando la sua versione completa, che costa 3,49 euro.
  • Superimpose (iOS) — si tratta di un’app che permette di ritagliare le foto realizzando anche dei collage fotografici di sicuro impatto. Anche se è utilizzabile gratuitamente, ci tengo a dirti che per rimuovere la pubblicità e accedere a tutte le sue funzioni avanzate è necessario acquistare la sua versione completa, che costa 3,49 euro.

Se vuoi approfondire la conoscenza di queste e altre app per ritagliare foto, dai pure un’occhiata all’approfondimento che ti ho linkato.



Fonte e proprietario dell’articolo Aranzulla.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.