Come salvare la posta elettronica

0
85
Come salvare la posta elettronica


Hai ricevuto alcune email che devi necessariamente conservare, così da poterle visionare sul computer anche in assenza di collegamento a Internet. Hai effettuato alcune ricerche sul Web, ma non hai trovato soluzioni che possano risolvere questo tuo problema. Le cose stanno in questo modo, non è vero? Allora non preoccuparti, perché ci sono qui io ad aiutarti.

Nella guida di oggi, infatti, ti illustrerò come salvare la posta elettronica sia dalle Webmail dei principali provider internazionali, come Gmail e Outlook, sia tramite l’uso di alcuni software per Windows e macOS. Inoltre, ti spiegherò come effettuare il download dei messaggi di posta certificata, per essere sicuro di conservare ogni messaggio e liberare spazio sulla tua casella. Ti spiegherò quindi come prelevare i singoli messaggi di posta in formato EML (che conservano tutte le informazioni sul mittente e sul messaggio stesso, inclusi gli allegati) oppure in formato MBOX (un file che, in linea di principio, è simile a quello EML ma contiene più messaggi di posta).

Come dici? Non vedi l’ora di iniziare a leggere i suggerimenti che ho preparato per te? Allora non bisogna perdere altro tempo prezioso: siediti bello comodo e dedicami giusto alcuni minuti di tempo. Sono sicuro che, alla fine della lettura, sarai riuscito a scaricare tutti i messaggi di posta elettronica di tuo interesse sul computer. Sei pronto? Iniziamo immediatamente allora! A me non resta che augurarti una buona lettura e un buon divertimento!

Indice

Salvare la posta elettronica di Gmail

Se vuoi salvare la posta elettronica che ricevi sulla tua casella Gmail, l’operazione che devi effettuare è molto semplice. Per prima cosa, devi raggiungere la Webmail di Gmail a questo indirizzo, eseguendo poi il login con le credenziali del tuo account Google.

Fatto ciò, apri l’email che vuoi salvare facendo clic su di essa. Premi quindi sull’icona che trovi situata in alto a destra e, nel riquadro che visualizzi, seleziona la voce Mostra originale. Verrai indirizzato verso una nuova schermata che ti mostrerà una serie di informazioni relative al messaggio da te selezionato.

Nella sezione superiore, potrai leggere la dicitura Scarica messaggio originale, che ti permetterà di eseguire il download dell’email come un file di testo semplice in formato TXT. Ma dato che a te interessa una copia del messaggio in formato EML, in modo che contenga anche gli allegati (se presenti), fai clic con il tasto destro su questa dicitura.

Nel menu contestuale che ti viene mostrato, seleziona la voce Salva link con nome o una qualsiasi dicitura equivalente in base al browser che stai utilizzando e, in prossimità della casella Nome file, sostituisci la dicitura .txt con .eml.

Così facendo, il messaggio di posta verrà scaricato sul computer in formato EML, che ti consentirà di poterlo ripristinare nella stessa casella di posta elettronica o in una differente oppure di poterlo visualizzare anche offline sul PC.

Salvare la posta elettronica di Outlook

I messaggi che ricevi nella posta elettronica di Outlook, possono essere salvati sul computer sia tramite Webmail, che tramite client preinstallato su Windows 10. Nelle prossime righe, ti spiegherò come eseguire il download di un’email tramite le piattaforme che ti ho appena menzionato.

Outlook.com

Se possiedi un account di posta elettronica Microsoft, puoi accedere alla posta tramite la Webmail di Outlook tramite questo indirizzo. Raggiunto il sito Internet che ti ho fornito, ti verranno richieste le credenziali di accesso all’account Outlook. Digita quindi l’email e la password, così da effettuare l’accesso all’account di posta elettronica.

Nella schermata principale di Outlook, apri l’email di cui vuoi salvare una copia, così da visualizzarla per intero nel pannello di destra. Fatto ciò, clicca sull’icona che trovi in alto a destra e, nella schermata che ti viene mostrata, seleziona la voce Visualizza origine messaggio.

Se hai eseguito alla lettera le operazioni che ti ho indicato, ti verrà mostrato un riquadro con all’interno un testo che racchiude tutte le informazioni sul messaggio di posta elettronica selezionato. Adesso, non ti resta che evidenziare tutto il testo all’interno di questo riquadro, fare clic con il tasto destro su di esso e, nel menu contestuale, selezionare la voce Copia.

Adesso, apri un qualsiasi software per i file di testo, come Blocco note di Windows, fai clic con il tasto destro all’interno dell’area di scrittura e, nel menu contestuale, seleziona la voce Incolla. In questo modo, avrai riversato tutto il testo del riquadro precedentemente copiato all’interno del programma di scrittura.

Quello che adesso devi fare è raggiungere le voci File > Salva con nome, scegliere la cartella di destinazione e sostituire la dicitura .txt con .eml, in modo da salvare il file in formato EML.

Posta (Windows 10)

Se utilizzi il sistema operativo Windows 10 e hai configurato l’account di Outlook nell’applicazione Posta, puoi eseguire il download dei singoli messaggi direttamente in formato EML.

Per fare ciò, avvia l’app Posta e seleziona l’email che vuoi salvare sul computer. Se non hai mai utilizzato quest’applicazione oppure non la trovi sul computer, raggiungi questo link e fai clic sulla voce Scarica l’app e poi su Apri Microsoft Store. Dopo che si sarà avviato il Microsoft Store, premi sul pulsante Ottieni per scaricare e installare l’applicazione.

Per configurare un account, dopo aver aperto l’app Posta, fai clic sulla voce Outlook e digita le credenziali di accesso del tuo account di posta elettronica Microsoft. Attendi poi qualche istante affinché ti vengano mostrate le email presenti all’interno della casella di email.

Dopo che hai selezionato e aperto l’email da scaricare, fai clic sull’icona () situata in alto a destra e, nel menu contestuale, seleziona la voce Salva con nome. Nella schermata che ti viene mostrata, seleziona la cartella di destinazione, digita un nome per l’email e premi poi sul pulsante Salva.

Salvare la posta elettronica di Thunderbird

Le soluzioni che ti ho proposto nei capitoli precedenti possono essere utili per eseguire il download di un singolo messaggio di posta elettronica. Esistono, però, degli strumenti più efficaci che permettono di effettuare il download di più messaggi di posta o intere cartelle con pochi clic, in formato EML o MBOX.

Lo strumento di cui ti sto parlando è Thunderbird, un client di posta elettronica scaricabile gratuitamente su Windows, macOS e Linux. A questo, però, è necessario aggiungere un’estensione, anch’essa gratuita, denominata ImportExportTools, che è quella che ti permetterà di raggiungere facilmente il tuo obiettivo.

Per installare Thunderbird sul computer, raggiungi il link fornito e poi premi sul pulsante Download gratuito, situato al centro della pagina. Se stai usando un computer con sistema operativo Windows, verrà eseguito il download del file d’installazione .exe. Se stai usando un Mac, invece, preleverai un file in formato .dmg.

A download effettuato, fai doppio clic sul file scaricato per avviare il processo d’installazione. Su Windows, fai quindi clic sul pulsante  nella finestra di controllo dell’account utente, premi poi il pulsante Avanti, seleziona l’opzione Standard e continua la procedura cliccando su Avanti, InstallaFine. Su macOS, invece, trascina semplicemente l’icona di Thunderbird all’interno della cartella Applicazioni.

Arrivato a questo punto, avvia Thunderbird e configura l’account di posta elettronica. L’operazione è semplice, in quanto ti verrà mostrata una schermata che ti guiderà passo passo. Nel caso, però, in cui dovessi avere dei problemi, ti consiglio di leggere questa mia guida dedicata all’argomento.

Effettuata anche la configurazione dell’account di posta, è il momento di installare l’estensione di cui ti ho parlato nelle righe precedenti. Per fare ciò, fai clic sull’icona , in alto a destra, e seleziona la voce Componenti aggiuntivi dal menu che si apre.

Adesso, digita il termine ImportExportTools all’interno della barra di ricerca che visualizzi e premi il tasto Invio sulla tastiera. Dopo aver trovato il corrispondente risultato di ricerca, premi sul tasto Aggiungi a Thunderbird, situato lì di fianco. Non ti resta, poi, che premere sui pulsanti Installa adesso e, successivamente, su quello denominato Riavvia adesso, per completare l’installazione dell’add-on.

Se hai eseguito alla lettera i procedimenti che ti ho indicato nei paragrafi precedenti, potrai adesso esportare i messaggi o intere cartelle direttamente sul computer. Per fare ciò, fai clic con il tasto destro su una delle cartelle che trovi nella barra laterale di sinistra e, nel menu contestuale, scegli le voci ImportExportTools > Esporta i messaggi della cartella > come file EML, per effettuare il salvataggio di tutti i singoli messaggi in formato EML, oppure scegli le opzioni ImportExportTools > Esporta cartella remota, per scaricare l’intera cartella in un unico file in formato MBOX.

Salvare la posta elettronica certificata

Anche la posta elettronica certificata può essere scaricata in formato EML o MBOX, direttamente dalla Webmail, in base al provider scelto. Nel caso in cui non dovessero essere disponibili le opzioni di cui ti parlerò nei prossimi paragrafi, puoi fare affidamento a Thunderbird, di cui ti ho parlato nel capitolo precedente del tutorial.

Per salvare la posta elettronica certificata, effettua l’accesso tramite il pannello Web della PEC e, nella schermata principale, accedi a una cartella di posta, ad esempio Posta in arrivo. Fatto ciò, fai clic sul messaggio da scaricare e seleziona le voci Altre azioni > Esporta messaggio che trovi nella barra in alto. In questo modo, verrà eseguito il download del messaggio di posta elettronica certificata in formato EML.

Nel caso in cui volessi scaricare più messaggi, dovrai, invece, mettere un segno di spunta su tutti i messaggi da scaricare. Adesso, ripeti la stessa operazione che ti ho indicato nelle righe precedenti, per effettuare il download del file MBOX.

Salvare la posta elettronica su chiavetta

Se hai intenzione di salvare la posta elettronica su chiavetta, al fine di poter portare con te alcune email da consultare anche in assenza di collegamento a Internet, puoi prendere in considerazione i procedimenti che ti ho indicato nei capitoli precedenti.

Così come ti ho anticipato nell’introduzione di questa mia guida, i file EML contengono l’intero messaggio, inclusi gli allegati e tutte le informazioni relative al destinatario e al mittente. Nel caso però volessi approfondire quest’argomento, ti consiglio di leggere la mia guida su come salvare la posta elettronica su chiavetta.



Fonte e proprietario dell’articolo Aranzulla.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.