Come scoprire chi c’è dietro un profilo Facebook

0
18
Come scoprire chi c’è dietro un profilo Facebook


Su Facebook ti è pervenuta una “strana” richiesta di amicizia: si tratta di una persona che non conosci e, prima di accettare la sua richiesta, vorresti giustamente documentarti un po’ circa la sua identità. Ti piacerebbe sapere chi è, com’è arrivata al tuo profilo, perché ha deciso di chiedere la tua amicizia… insomma, vorresti fare un po’ di chiarezza sulla vicenda. Se le cose stanno effettivamente così, sappi che sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Nei prossimi paragrafi, infatti, ti fornirò alcune “dritte” che senz’altro ti saranno utili per scoprire chi c’è dietro un profilo Facebook. Chiaramente, non posso garantirti che riuscirai sempre e comunque a risalire al nome e cognome reali dell’utente che ha creato un profilo (se questo è effettivamente falso, ovviamente) ma, dopo la lettura di questa guida, dovresti quantomeno riuscire a farti un’idea di come individuare profili da cui sarebbe meglio stare alla larga.

Allora, si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, cerca di mettere in pratica le indicazioni che sto per fornirti. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per le tue “indagini”!

Indice

Consigli per scoprire un profilo Facebook falso

Hai il sospetto che il profilo Facebook di un utente che ti ha contattato di recente sul celebre social network sia falso? In tal caso, lascia che ti dia dei consigli per scoprire un profilo Facebook falso. Anche se, come ti ho già detto nell’introduzione, non è possibile avere la certezza ogni oltre ragionevole dubbio che il profilo dell’utente in questione sia effettivamente falso, puoi quantomeno fare un po’ di chiarezza e assicurarti che i tuoi sospetti siano fondati o meno.

Verificare le informazioni del profilo

Analizzare le informazioni del profilo è una delle prime cose che ti invito a fare se vuoi provare a scovare account Facebook falsi. Magari potresti partire dall’immagine del profilo: se l’utente “sospetto” non ne ha impostata nessuna, evidentemente vuole nascondere la sua identità e non mostrarsi in volto. Questo potrebbe suggerirti che anche il suo nome è falso.

Se, invece, l’immagine del profilo è presente, ti consiglio di controllare la provenienza della foto, magari servendoti della funzione di ricerca inversa di Google Immagini, in quanto potrebbe averne utilizzato una proveniente da Internet (magari quella di un altro utente di Facebook). Se dalle tue “indagini” ti rendi conto che la foto del profilo dell’utente in questione è utilizzata su uno o più profili Facebook o su altri account social che hanno nomi diversi da quelli del profilo che stai monitorando, probabilmente si tratta di un account fake.

Puoi provare a fare la stessa cosa anche per quanto riguarda le eventuali altre immagini postate dall’utente sul suo profilo. Se ce ne sono alcune che ritraggono altre persone, verifica se sono state taggate da quest’ultimo e, in caso affermativo, verifica anche che i volti degli utenti in questione corrispondano effettivamente a dei profili reali e non ad account fake, creati ad arte semplicemente per trarti in inganno.

Analizzare i post pubblicati

Anche analizzare i post pubblicati può aiutarti a capire se un profilo è reale o se è falso. Coloro che creano dei profili fake, infatti, solitamente non hanno la pazienza di lavorare per settimane o addirittura per mesi al fine di renderlo più credibile e, quindi, spesso sono caratterizzati da una sfilza di post pubblicati nell’arco di pochi giorni o, addirittura, di poche ore dalla sua creazione.

A questo riguardo, ti consiglio di “incrociare” le informazioni che hai raccolto poc’anzi riguardo alle foto del profilo: se anche queste ultime sono state aggiornate di recente, magari nella stessa data in cui sono stati pubblicati i post “sospetti”, fai bene a pensare che l’account in questione sia falso.

Nell’analizzare i post pubblicati, inoltre, ti invito a prestare attenzione anche alla presenza (o all’assenza) di reazioni e condivisioni che ciascun post ha ottenuto. Se si tratta di un account fake, è probabile che i post abbiano poche o nessuna interazione. Bisogna ammettere, comunque, che quest’ultimo “indizio” va preso con le pinze, in quanto potrebbe trattarsi semplicemente di un utente poco popolare o poco attivo sul social network.

Verificare la lista di amici

Alcuni malintenzionati, nel tentativo di far sembrare il proprio profilo reale, creano più account fake con i quali “gonfiarlo” con delle liste di amici create ad hoc. Per questo motivo, ti invito a verificare le presunte “amicizie”  dell’utente “sospetto” (purché la lista di amici sia visibile e non sia stata nascosta seguendo la procedura che ti ho mostrato in un’altra guida).

Dopodiché, clicca sui nomi dei profili degli amici dell’utente in questione e segui le indicazioni che ti ho dato nei capitoli precedenti per cercare di capire se si tratta di utenti reali o meno. Se la maggioranza di questi profili sembra essere falso, è probabile che il profilo “sospetto” sia anch’esso falso.

Analizzare i messaggi privati


Uno dei modi più semplici per capire se un profilo Facebook è reale o meno, è quello di analizzare i messaggi privati che l’utente potrebbe averti inviato su Messenger. Se il profilo in questione ti ha inviato molteplici messaggi contenenti link e inviti ad acquistare prodotti o servizi, fa’ attenzione: dietro l’account potrebbe celarsi uno spammer o addirittura un truffatore. Sarebbe meglio ignorare i messaggi senza pigiare sui link ricevuti e bloccarlo sul nascere.

Tra le altre cose che dovrebbero insospettirti quando analizzi i messaggi di un utente, ci sono quelli contenenti domande fatte con il solo scopo di cogliere informazioni confidenziali che riguardano te o i tuoi familiari. Alcuni malintenzionati, prima di arrivare a fare ciò, astutamente cercano di stringere un rapporto d’amicizia con la loro potenziale vittima e, una volta che hanno conquistato la sua fiducia, provano a entrare in possesso delle informazioni che stanno cercando.

Mi raccomando: cerca di stare alla larga da chi ti invita a fare quanto detto sopra, soprattutto se ti chiedono di fornire loro informazioni particolarmente intime, in quanto potrebbero utilizzarle per fini ricattatori. La regola di “non parlare con gli sconosciuti” è sempre valida!

Scoprire chi c’è dietro un profilo Facebook

Come bloccare una pagina Facebook

Come ti ho già detto fin dall’inizio, pur seguendo in maniera scrupolosa le indicazioni che ti ho fornito in questa guida, non è possibile avere la certezza assoluta che un profilo Facebook sia falso, né tantomeno sapere a chi appartenga effettivamente. L’unico metodo per scoprire chi c’è dietro un profilo Facebook è quello di chiederlo direttamente all’utente, sperando che non menta circa la sua reale identità!

Se dietro un profilo si nasconde un cybercriminale, un truffatore, uno spammer e così via, è improbabile che questo ti riveli di essere tale. Comunque sia, puoi provare a usare un metodo che, per quanto “artigianale”, potrebbe rivelarsi efficace. Potresti chiedere alla persona in questione di fornirti delle prove che dimostrino la sua reale identità. Vuoi che ti faccia un esempio per capire meglio il punto? Chiedi alla persona “sospetta” di inviarti una sua foto mentre tiene un foglio di carta con su scritto (a mano, naturalmente) il suo nome e cognome e una data e ora da te stabiliti (es. Nome Cognome, giovedì 26 settembre, ore 15:35).

Se l’utente in questione ti invia il materiale richiesto senza problemi e nel giro di poco tempo, evidentemente il suo account è reale. Se, invece, accampa delle scuse, dicendoti di non essere in grado di fornirti la prova che cerchi, è palese che si tratti di un profilo fake (o, comunque, di qualcuno che ha tutto l’interesse di non mostrare la sua identità). Meglio starne alla larga!



Fonte e proprietario dell’articolo

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.