Come velocizzare Internet su iPhone

0
14
Come velocizzare Internet su iPhone


Dopo aver aggiornato il tuo iPhone all’ultima versione di iOS, la navigazione in Internet dal dispositivo ti sembra diventata più lenta? Soluzioni magiche al problema, purtroppo non ne esistono, ma forse ho qualche consiglio che fa al caso tuo. Prova a prenderti qualche minuto di tempo libero e metti in pratica le indicazioni che trovi qui sotto: vedremo, insieme, come velocizzare Internet su iPhone agendo su alcune impostazioni della connessione, provando dei browser alternativi a Safari e verificando la copertura della rete dell’operatore che utilizzi attualmente. Tra una cosa è l’altra, la tua situazione dovrebbe migliorare, almeno un po’.

Comunque, ripeto, non aspettarti miracoli: le “dritte” che sto per darti contribuiranno a migliorare la velocità della tua connessione soltanto se i rallentamenti che hai riscontrato non sono originati dalla scarsa copertura di rete del tuo operatore e se non vi sono dei problemi di natura hardware nel “melafonino” in tuo possesso. In caso contrario, non noterai alcun miglioramento e sarai costretto a contattare il tuo operatore o, nella peggiore delle ipotesi, la stessa Apple.

Chiarito questo, direi che possiamo finalmente cominciare. Sei pronto? Sì? Benissimo: mettiti bello comodo, concentrati sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, metti in pratica tutti i suggerimenti che sto per darti. Sono sicuro che, se la copertura di rete è ottimale e il tuo iPhone non ha difetti hardware, la velocità di connessione migliorerà. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Cambiare i server DNS

Se stai cercando delle soluzioni su come velocizzare Internet su iPhone, la prima cosa che ti consiglio di fare è quella di cambiare i server DNS della connessione wireless che utilizzi a casa o in ufficio.

Di che si tratta? Per spiegarla in termini semplici, i DNS sono quei server che ci consentono di accedere ai siti Web digitando degli indirizzi testuali facili da ricordare (es. aranzulla.it) al posto di quelli che sarebbero i reali indirizzi dei siti Web, ossia una sfilza lunghissima di numeri. In pratica agiscono come dei “traduttori” da indirizzi testuali a indirizzi numerici, se vogliamo esemplificare al massimo il concetto, e quanto più veloce agiscono, più rapido risulta il caricamento delle pagine Internet.

Per impostare i server DNS della connessione Wi-Fi sul tuo “melafonino”, devi recarti nelle Impostazioni di iOS (pigiando sull’icona grigia raffigurante gli ingranaggi che si trova nella schermata Home), seleziona la voce Wi-Fi dal menu che si apre e pigia sul pulsante (i) collocato accanto al nome della rete alla quale sei connesso (o alla quale intendi connetterti). A questo punto, premi sulla voce Configura DNS situata nella sezione DNS, apponi il segno di spunta sulla voce Manuale, pigia sul pulsante (+) Aggiungi server e fornisci l’indirizzo del server DNS che vuoi utilizzare d’ora in poi. Di seguito ti elenco alcuni dei più veloci.

  • DNS di Google — sono molto apprezzati sia per la loro velocità, sia per il fatto che consentono di accedere anche a siti Web oscurati dai provider italiani. Se vuoi utilizzarli, sappi che l’indirizzo primario è 8.8.8.8, mentre quello secondario è 8.8.4.4. Maggiori info qui.
  • DNS di Cloudflare — sono apprezzati non solo per la loro velocità e per il fatto che, essendo internazionali, consentono di accedere anche a siti Web oscurati dai provider italiani, ma assicurano anche un buon livello di privacy perché non memorizzano i dati degli utenti che li adoperano. Se vuoi utilizzare i server DNS di Cloudflare, sappi che il loro indirizzo primario è 1.1.1.1, mentre quello secondario è 1.0.0.1. Maggiori info qui.
  • DNS di OpenDNS — al pari dei server DNS di Google e Cloudflare, quelli di OpenDNS sono piuttosto veloci, permettono di accedere ai siti Web oscurati dai provider italiani e, altro aspetto interessante, permettono di usufruire di alcune funzioni di parental control grazie alle quali è possibile impedire l’accesso a varie categorie di siti (es. social network, servizi di WebMail, siti dal contenuto violento o sessualmente esplicito, etc.). Se vuoi utilizzare i server DNS di OpenDNS, sappi che il loro indirizzo primario è 208.67.222.222, mentre quello secondario è 208.67.220.220Maggiori info qui.

Dopo aver scelto il server DNS che fa al caso tuo, puoi salvare i cambiamenti fatti: pigia sulla voce Salva situata in alto a destra e il gioco è fatto. Ora prova a navigare su Internet per verificare se hai riscontrato miglioramenti nella velocità di navigazione in Wi-Fi o meno.

Ti stai chiedendo se è possibile modificare i server DNS per la connessione dati in 3G/4G LTE? La risposta, purtroppo, è negativa. Nel momento in cui scrivo, iOS non offre la possibilità di fare ciò, perlomeno non ufficialmente.

L’unico modo possibile per cambiare i server DNS anche per la rete dati è quello di sbloccare l’iPhone effettuando il jailbreak e poi installare un tweak che permetta di fare ciò (come GuizmoDNS, che si trova sullo store di Cydia). Tuttavia ti sconsiglio di farlo: effettuare lo sblocco dell’iPhone potrebbe renderlo più vulnerabile ad attacchi informatici che, oltre a rallentare le prestazioni generali del sistema, comprometterebbero la tua privacy. Se il tuo iPhone è coperto ancora da garanzia, inoltre, dopo lo sblocco verrebbe inevitabilmente infranta. La scelta finale, comunque, spetta a te.

Usare un browser veloce

Un’altra mossa che può aiutarti a navigare più velocemente su Internet dall’iPhone è utilizzare un browser Web veloce. In termini di prestazioni generali, Safari risulta quasi sempre il migliore, ma esistono delle app alternative che riescono a caricare più in fretta le pagine Web grazie a una compressione dei dati (molto utile soprattutto sotto connessione 3G). Ci tengo a precisare, comunque, che dal punto di vista meramente tecnico, su iOS non è possibile trovare browser con motori di rendering più veloci di quello di Safari, in quanto tutti i navigatori di terze parti sono costretti a sfruttare lo stesso motore del browser Apple.

Ciò detto, puoi provare un browser come Opera Mini che, grazie alla sua tecnologia di compressione dei dati, promette un caricamento delle pagine molto rapido. Questo non sempre è vero, ci tengo a sottolinearlo, ma in molti casi aiuta davvero a sveltire il caricamento delle pagine Internet sotto rete dati.

Per installare Opera Mini sul tuo iPhone, non devi far altro che aprire l’App Store, cercarlo all’interno di quest’ultimo (o fare tap qui per recarti direttamente sulla pagina di download dell’app) e pigiare sul pulsante Ottieni/Installa.

Per monitorare la quantità di dati risparmiati nella navigazione online con Opera Mini, pigia sulla O rossa collocata in basso a destra e verifica il quantitativo di dati risparmiati sotto l’apposita dicitura. Pigiando sul pulsante (>) presente nel menu Risparmio attivo, inoltre, potrai selezionare l’opzione Opera Mini per massimizzare la velocità e il risparmio dati in connessioni lente o limitate (in questo caso, alcune pagine potrebbero non essere visualizzate correttamente) oppure selezionare l’opzione Opera Turbo, che è quella raccomandata per avere una migliore velocità e risparmio.

Espandendo il menu Impostazioni avanzate…, presente sempre nella medesima schermata, poi, potrai scegliere se caricare o meno le immagini e scegliere la loro qualità (più bassa sarà, più veloce sarà la velocità con cui verranno caricate). Quando avrai terminato di modificare le impostazioni in questione, pigia sulla voce Fatto per salvare le preferenze.

Verificare che non ci siano VPN in funzione

Verificare che non ci siano VPN in funzione è un altro accorgimento che ti invito ad adottare per velocizzare la connessione a Internet (visto che di solito le VPN alzano enormemente il ping, ovvero il ritardo di trasmissione dati delle connessioni ad Internet da postazione fissa).

Per scoprire se sul tuo iPhone sono in uso delle VPN, apri l’app Impostazioni e verifica che l’interruttore relativo alla dicitura VPN sia spostato su OFF. In caso contrario provvedi a farlo tu stesso.

Verificare la copertura di rete

Se, dopo aver seguito le indicazioni che ti ho fornito nelle righe precedenti, continui a riscontrare una certa lentezza nella navigazione Internet dal tuo iPhone, ti consiglio di verificare la copertura di rete, perché il problema potrebbe essere imputabile alla scarsa copertura del tuo operatore telefonico. Per verificare la copertura di rete nella zona in cui ti trovi in questo momento, serviti dei seguenti link.

  • Vodafone — pigia qui per verificare la copertura della linea mobile, premi qui per verificare la copertura della linea fissa.
  • TIM — pigia qui per verificare la copertura della linea mobile, premi qui per verificare la copertura della linea fissa.
  • Wind — pigia qui per verificare la copertura della linea mobile, premi qui per verificare la copertura della linea fissa.
  • 3 Italia — pigia qui per verificare la copertura della linea mobile.
  • Iliad — pigia qui per verificare la copertura della linea mobile.
  • Fastweb — pigia qui per verificare la copertura della linea mobile, premi qui per verificare la copertura della linea fissa.
  • Kena Mobile — pigia qui per verificare la copertura della linea mobile.

Se ti interessa avere maggiori informazioni su come verificare la copertura della linea mobile e di quella fissa, leggi le guide che ti ho linkato. Se riscontri problemi di copertura, nonostante “sulla carta” la zona in cui ti trovi è ben servita, prova a contattare il tuo provider per richiedere assistenza e cercare di capire qual è il problema.

In caso di problemi

Dopo aver verificato la copertura della rete, hai appurato che i problemi di connessione non sono imputabili al tuo gestore? In questo caso, i sospetti non possono che ricadere tutti sul tuo iPhone, che potrebbe soffrire di qualche problema di natura hardware. La cosa migliore da fare in questi casi è contattare Apple tramite uno dei seguenti canali di assistenza.

  • Supporto telefonico — è possibile chiamare il numero verde 800 915 904 per mettersi in contatto con il primo operatore disponibile. Il numero è disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 19:45 e la chiamata è gratuita.
  • Supporto online — si può ricevere supporto online collegandosi a questa pagina.
  • App Supporto Apple — quest’app permette di chiedere e ottenere supporto da parte di un consulente Apple agendo direttamente dal proprio dispositivo iOS.
  • Supporto via Twitter — è possibile inviare un messaggio (in inglese) all’account verificato @AppleSupport per richiedere assistenza.
  • Apple Store — recandosi personalmente presso l’Apple Store più vicino è possibile ottenere aiuto da parte dei consulenti presenti in negozio.

Se ti servono ulteriori informazioni su come contattare Apple, leggi pure la guida che ti ho appena linkato. Sono sicuro che ti tornerà utile per sapere come utilizzare al meglio i canali di assistenza sopraccitati.





Fonte e proprietario dell’articolo Aranzulla.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.